Diario d’agosto 29 e 30

Ventinove e trenta agosto. Alla luna manca un frammento, ci avviciniamo al plenilunio. In queste notti la piazza di Apricale invita alla jam session, le chitarre passano di mano in […]

Diario d’agosto 27 e 28

Ventisette e Ventotto agosto. Arrivati. Sono dieci, sono i corsisti di Officina Letteraria. Sono in paese da due giorni e già il paese ne parla. Ognuno di loro è stato […]

Il tovagliolo

Il temporale ha rinfrescato, la pioggia ha lavato il paesaggio, ci crogioliamo al sole in piazza finalmente senza il bisogno di ombra. La signora Rita che ha settantuno anni e […]

Il piccolo Arturo

Il mondo gira intorno al piccolo Arturo. La ragazza burattinaia sembra una donna degli altopiani d’Africa, corre leggera con il bimbo sulla schiena, sale e scende di continuo la via […]

Persone

Un amico di Apricale emigrato negli Stati Uniti, da quando è in pensione trascorre sei mesi ad Apricale e sei mesi in una città dell’Indiana che è ormai la città […]

Pensando a Perec

Per ragioni che non sto a spiegare, quest’anno il riposo è forzato, non soltanto cercato e scelto come in altre occasioni. È stata necessaria una scelta drastica: niente auto, niente […]

Il silenzio

Ho incominciato a leggere un saggio di Duccio Demetrio sul silenzio e la scrittura. Il silenzio è un compagno esigente, talvolta scomodo, per alcuni irritante, per altri necessario. L’autore ci […]

Lo stretto indispensabile

Ad Apricale c’è l’Atelier con gli artisti, c’è una bella vetreria d’arte, per dieci giorni l’anno, in agosto, da più di vent’anni c’è il Teatro della Tosse. Non c’è altro, […]

Maglietta dissidente

Incomincio la giornata leggendo della condanna delle Pussy Riot, osservo le loro belle facce nella fotografia a colori, la maglietta azzurra con la scritta NO PASARAN della più giovane mi […]

Pezzi di vita

La piazza di Apricale è una terrazza affacciata sul verde, una postazione per osservare il crinale su cui è posato il paese di Perinaldo. Sedendosi sul sedile di pietra formato […]